Poetry, above all!

martedì 12 giugno 2012

"LE LACRIME DELLE MADRI DI SREBRENICA" di A. Sidran (08/06/2012)

di e da Benny Nonasky:


<<Abdulah Sidran a ridosso della cattura del generale Ratko Mladic. Costui, insieme a Radovan Karadzic, sono attualmente sotto processo per genocidio da parte del Tribunale penale internazionale per il loro ruolo nel massacro di Srebrenica. Perche fu genocidio. Mladic, il settantenne 'boia dei balcani', deve rispondere di undici diversi capi d'imputazione per crimini di guerra, contro l'umanità e genocidio, tra cui, appunto, quelli relativi alla carneficina del 1995 durante la quale vennero uccisi ottomila musulmani.

Questa poesia è una testimonianza che parla del presente e coinvolge il futuro, basandosi sul passato. E’ un dolore che non avrà riposo, qualsiasi rassicurazione il vento o la luna porti tra le lacrime di chi ha conosciuto la morte.

Alcune volte, certe esternazioni, ti fanno pensare che il mondo e il suo sistema e le sue ignobili regole non potranno mai cambiare. Per fortuna, alcune volte:>>

Nessun commento: