Poetry, above all!

lunedì 18 maggio 2009

La Russa si vergogni.

'L'Alto Commissariato per i rifugiati non conta un fico secco'. Attacco frontale del ministro della Difesa, La Russa all'agenzia dell'Onu e alla sua portavoce italiana, definita 'criminale che porta il cognome di un noto capo partigiano'. Dure le reazioni: rispetti almeno l'Onu, commenta Franceschini del Pd. Parole da ventennio fascista per Di Pietro. Chieda scusa, invocano Acli e Arci, mentre per Amnesty international quelle di La Russa sono frasi che rivelano il disprezzo per i diritti umani e per chi li tutela.

da AudioNews

Nessun commento: